CREAttivo-2022

CREAttivo #3-2022

Arte e Impresa FVG in Gioco.
Ideazione e direzione artistica di Sabrina Zannier

La terza edizione di CREAttivo conferma il successo di un format progettuale fondato sulla necessità di creare un ponte ideativo, pragmatico ed emozionale fra Arte, Didattica, Impresa e Territorio, incentivando l’avvio di atmosfere creative per lo sviluppo di nuove idee imprenditoriali e artistiche.
Tracciando una diagonale che dai boschi di Forni di Sopra (UD) attraversa il Friuli Venezia Giulia approdando a Gorizia con la Mostra al Museo di Santa Chiara e poi con l’inaugurazione di un Nuovo Parco Giochi, CREAttivo 2022 suggerisce la volontà di promuovere un’umanità tesa fra etica ed estetica, sostenibilità culturale, ambientale e sociale. Nella proiezione transfrontaliera ed europea che nel 2025 farà di Nova Goriza/Gorizia Capitale Europea della Cultura.
All’insegna di una sfida lanciata in squadra, con la partecipazione della Scuola Mosaicisti del Friuli, delle Aziende Legnolandia, Gervasoni e Lamitex e dell’artista Luca Suelzu quali eccellenze territoriali, unite nella messa in scena della capacità di “mettersi in gioco”. Una sfida che da un lato si fa foriera dell’apertura al dialogo e al mutamento; ma dall’altro inscena veri e propri giochi destinati ai momenti ludici dell’infanzia nei parchi, alla socializzazione delle famiglie nel verde.
Dalla selezione degli oggetti al Concorso d’idee; dalle riprese della produzione nelle aziende e alla Scuola spilimberghese al montaggio del video, fino all’allestimento della mostra, CREAttivo inscena il processo di estetizzazione e culturalizzazione della vita quotidiana.

Concorso d’idee Mosaico&Design

L’obiettivo del Concorso d’idee Mosaico&Design, rivolto agli allievi della Scuola Mosaicisti del Friuli, era di concepire un’opera musiva capace di dialogare con il design dell’oggetto, tenendo ben presente la sostenibilità produttiva di tale intervento nell’ambito delle logiche aziendali.

Vincitrice per i giochi da parco Baby Tent e Asse di equilibrio prodotti da Legnolandia è l’italiana Luana Feletto.


 

Vincitrice per il gioco da parco Tubofono prodotto da Legnolandia è la francese Pauline Debuchy.

Vincitrice per il pouf / tavolino Log ideato dalla designer Paola Navone e prodotto da Gervasoni è l’italiana Alessia Lovato.

La Produzione

La produzione dalla fabbrica Legnolandia alla Scuola Mosaicisti del Friuli, dove sono stati elaborati gli interventi musivi su singole parti dei giochi, poi ritornate in azienda per l’assemblaggio.


La produzione dalla fabbrica Gervasoni alla Scuola Mosaicisti del Friuli.


La produzione nella fabbrica Lamitex per il progetto d’allestimento di Belinda De Vito. Nella Mostra al Museo Santa Chiara di Gorizia, Lamitex ha rivestito le pareti della zona video con due diversi laminati suggerendo due differenti suggestioni ambientali.




La Mostra CREAttivo #3

Museo di Santa Chiara, Gorizia. 21.10 / 20.11.2022

Un parco giochi al Museo, tra legno, erba e stimoli ludici in cui la sfida anela alla crescita, dei bambini e dell’intera società. Perché mettersi in gioco significa cercare l’equilibrio tra il sé e gli altri, ma anche tra noi e l’ambiente, in direzione di una nuova umanità consapevole.
Attorniati dai dipinti del goriziano Luca Suelzu, che elevano il gioco a filosofia esistenziale attraverso la vivacità cromatica, immaginate di produrre musica con un tubofono, di camminare a braccia aperte su un asse di equilibrio e di incontrarvi con qualcuno sotto una tenda radicata nel territorio per rinnovare e tramandare le origini di un popolo. Tre giochi da parco in cui la forza simbolica ha il profumo del legno e la preziosità del mosaico: un incontro da assaporare nell’intreccio produttivo tra le aziende e la Scuola musiva nella zona video che delinea in mostra un cinema all’aperto.

Il Team

Ideazione e direzione artistica: Sabrina Zannier
Organizzazione: Associazione culturale Maravee
Immagine coordinata: DM+B&Associati
Progetto allestimento: Belinda De Vita
Allestimenti: Marco Carnelos e Pio Della Vedova
Tecnologia video in mostra: Entract Multimedia
Fotografie degli eventi: Renato Patat
Ufficio Stampa: AtemporaryStudio di S. Punis e G. Felluga
Website: BI@Work

 


Translate »